Cos’è Agedo

A.GE.D.O. è un’associazione costituita da genitori, parenti e amici di persone lesbiche, omosessuali, bisessuali e transessuali (lgbt) che si impegnano per l’affermazione dei loro diritti civili e per l’affermazione del diritto alla identità personale.

Vogliamo essere di aiuto e sostegno a quei genitori che hanno saputo dell’omosessualità, bisessualità, transessualità della propria figlia o figlio e ne soffrono perché per loro è difficile comprendere e accettare. Pensiamo di poter condividere il loro disagio offrendoci come interlocutori per un dialogo su una situazione che noi abbiamo vissuto e superato.

Sappiamo che è molto più facile essere capiti da chi già ha vissuto le stesse situazioni. Da soli i problemi sembrano irrecuperabili. Fattori culturali ed ambientali esercitano un ruolo negativo, a volte basta parlarne e tutto diventa più semplice. Siamo disponibili ad aiutare chi non riesce a reagire da solo.

L’Organizzazione mondiale della sanità, la maggior parte degli psicologi, psichiatri e medici sono concordi nel sostenere che essere omosessuali non è né una scelta né una malattia, ma una condizione che può e deve essere serenamente vissuta poiché gli omosessuali hanno diritto di vivere una vita dignitosa.
Vogliamo far sapere che i genitori di persone lgbt sono un grande numero: si stima il 10% della popolazione mondiale, in Italia circa 6 milioni di persone; sono sempre di più i genitori che chiedono a testa alta che i loro figli vengano accettati e rispettati.

Vogliamo far sì che i genitori di eterosessuali ci aiutino a creare una nuova mentalità capace di accettare tutte le diversità.
Vogliamo, con la nostra forza, fare da argine alle discriminazioni, alle ingiustizie, alle intolleranze cui sono soggetti le persone lgbt affinché acquisiscano pari diritti, libertà e rispetto come tutte le altre persone.

Il nostro intento è di offrire ascolto e accoglienza alle famiglie, di prevenire il disagio giovanile attraverso un’informazione corretta e la sensibilizzazione del mondo della scuola, delle istituzioni e della cittadinanza ai temi del rispetto di tutte le persone e di tutte le soggettività, nell’ottica della promozione di una cultura dell’accoglienza, della relazione e della valorizzazione delle differenze.